Rosé 2006

Rosé

2006

Il brivido dell'ignoto

Quando Dom Pérignon sceglie di essere Rosé, è in nome della libertà: la libertà di avventurarsi, di liberarsi dalle convenzioni per spingersi oltre i limiti della creatività.
Nato da questo desiderio di osare, Dom Pérignon Rosé coglie lo splendore rosso del Pinot Noir e ne cattura l’energia vitale in un assemblaggio audace e deciso. Frutto di un lento e magistrale invecchiamento di quasi 12 anni, Dom Pérignon Rosé è indomito e carnale, al contempo chiaro e scuro, magnetico. La sua vibrazione abbraccia il brivido dell’ignoto e invita all’esplorazione

DESIGN IN EDIZIONE LIMITATA A CURA DI LENNY KRAVITZ


Lenny Kravitz, Direttore Creativo di Dom Pérignon, ha rielaborato l’iconica bottiglia Dom Pérignon, lavorando il metallo forgiato sulla superficie dello scudo e creando una patina che conferisce un aspetto contemporaneo e inalterabile al metallo.

VISUALIZZA ALTRI OGGETTI
DI DESIGN CREATI
DA LENNY KRAVITZ

DOM PÉRIGNON ROSÉ VINTAGE 2006: UNA VITALITÀ MAGNETICA 

Il clima del 2006 è stato complessivamente caldo e secco, seppure caratterizzato da contrasti. Luglio è stato afoso, mentre agosto insolitamente fresco e umido. Il Millesimato è nato grazie all’atmosfera quasi estiva di settembre, che ha assorbito qualche focolaio di botrite sui grappoli e offerto una maturità ben superiore alla media. La raccolta è iniziata l’11 settembre ed è proseguita per quasi tre settimane.

AL NASO

Il bouquet è affascinante, maturo e profondo. Ben presto la prima ondata, un connubio scuro di spezie e cacao, lascia spazio alle note fruttate, che si affermano in tutta la loro maestosità: fico e albicocca passiti, arancia candita. Sull'insieme aleggiano accenti affumicati.

AL PALATO

L’ampiezza del vino si diffonde immediatamente. L'intensità e la succulenza persistono a lungo, giocando tra il soffice e il croccante. La consistenza setosa si fonde in una trama fitta, vigorosa, dalla leggerezza vegetale e linfatica. La vinosità si fa iodata, salina.

ABBINAMENTI CULINARI

Rosé Vintage 2006 si sposa a una cucina semplice, modesta, pura, autentica, una cucina tradizionale dell’Europa del sud, originaria dell’Italia, Spagna o Francia. 
Il vino incarna infatti alla perfezione una texture ricca e morbida.

Dom Pérignon Rosé Vintage 2006 ci accompagna con una vitalità che si rivela magnetica.
VINCENT CHAPERON
CHEF DE CAVE DOM PÉRIGNON

SELEZIONATI PER TE