Vintage 2002

AL PALATO

La presenza del vino in bocca seduce immediatamente: la consistenza è paradossalmente concentrata e allo stesso tempo cremosa. Il palato, dominato dal frutto, è energico e caloroso, diventando poi gradualmente profondo sul finale. La sensazione globale è superbamente intensa, con un leggero tocco amaro, sottile ed elegante allo stesso tempo.

AL NASO

I sentori iniziali di mandorla fresca e mietitura si aprono immediatamente a note di limone candito e di frutta secca. Il tutto è completato da note più scure di affumicato e tostato.

La vendemmia 2002

La primavera fu calda e secca, con nessuna gelata significativa e una fioritura quasi perfetta. L'estate fu contraddistinta da lunghi periodi di sole, regolarmente interrotti da passaggi nuvolosi e piovosi. Questo clima, ideale e inaspettato, subito prima della vendemmia, compensò le piogge copiose di Agosto e dei primi giorni di Settembre. Le vigne in ottima salute e la disidratazione degli acini aiutò a raggiungere nuove vette di maturazione. La vendemmia cominciò tra il 12 e il 28 Settembre.